Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Hello September, stop procrastinating!

Hello September, stop procrastinating!

Quali saranno gli investimenti ICT per il 2019? Benvenuti al secondo livello di replatforming!

 

Sappiamo benissimo che ricominciare dopo la pausa estiva pensando già al prossimo anno non è di certo incoraggiante, però siamo entrati nel vivo di quello che viene definito ogni anno il Rush Finale, ovvero l’ultimo quadrimestre in cui bisogna finalizzare gli investimenti fatti e preparare il budget plan per il 2019.

È proprio con questo focus che vogliamo darvi il ben tornato, ma soprattutto vogliamo supportarvi nel comprendere dove e come la Digital Transformation, o meglio le previsioni di spesa ICT 2019, stia spostando gli investimenti che le aziende saranno chiamate ad affrontare.

Fortunatamente, l’ultimo triennio è stato caratterizzato da una crescita degli investimenti ICT a doppia cifra, arrivando a superare il 20%. Entro la fine del 2019, secondo un’indagine IDC, si prevede che il 60% delle aziende a livello mondiale avrà completato il replatforming di ambienti applicativi e infrastrutturali in ottica cloud e mobile. Ma il vero obiettivo non è il semplice cambio e/o aggiornamento infrastrutturale, bensì riuscire a realizzare progetti che sia scalabili, affidabili e flessibili o, in termini più semplici, che siano al passo con i tempi e con le nuove regole imposte dal binomio creato dalla trasformazione digitale e dalle esigenze dei nuovi mercati online.

I trend più gettonati, su cui le aziende stanno concentrando la loro rivoluzione digitale, sono la mobility e il cloud, in quanto la diffusione sempre più capillare di device in mobilità o del un modello di smartworking  ha cambiato la fruizione dei contenuti, “costringendo” le aziende a puntare sempre più sul cloud per consentire l’accesso ai dati in qualsiasi momento e in totale sicurezza; è per questo motivo che il replatforming deve essere pensato per avere architetture flessibili, sicure e con un elevata user experience.

Detto ciò, si prevede che il binomio cloud e mobility associato all’esigenza di bid data&analytics verrà quasi un quarto della spesa complessiva attestandosi nel 2019 a 400 miliardi di dollari.

Stop procrastinating. Ci sono degli investimenti o meglio ci sono delle esigenze che non possano aspettare. Il primo replatforming è stato quello della rete, avvenuto nello scorso triennio, adesso dobbiamo alzare i nostri investimenti di un livello o meglio di una piattaforma e puntare sulla mobility e sul cloud!  

 

Team Marketing Lantech//Longwave

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *